Electronic music

4 domande sull’industria musicale che NON dovresti porre

today27 Marzo 2020 12 5

Background
share close

È probabile che tu stia già rovinando il tuo potenziale di successo nell’industria musicale perché credi in uno o più miti della carriera musicale. Come lo so? Mi vengono inviati messaggi di posta elettronica su base costante da tonnellate di musicisti (tutti in cerca di risposte alle domande SBAGLIATE). Queste sono domande che possono sembrare buone domande al livello più alto, ma sono davvero domande altamente dannose che li portano lontano dai loro sogni musicali.

Per mettere insieme una carriera di successo nella musica il prima possibile, devi conoscere le domande a cui NON devi cercare risposte e capire come porre domande di qualità molto più elevata che ti metteranno sulla strada giusta per raggiungere i tuoi obiettivi nel settore musicale.

Queste sono le 4 peggiori domande sulla carriera musicale che dovresti evitare di porre per costruire una carriera di successo come musicista professionista:

Domanda n. 1 sulla carriera nella cattiva musica: devo diventare un “artista affamato”?

Molte persone credono che guadagnarsi da vivere come musicista professionista significhi una di queste due cose: o “ce la fai” e vai in tournée per il mondo e vendi milioni di album o “diventi un artista affamato” e devi suonare al bar di merda e angoli delle strade solo per cavarsela. Questo mito del business musicale sabota la carriera delle persone fin dall’inizio, facendo loro credere di aver bisogno di un lavoro a tempo pieno non correlato alla musica e “cercare di fare musica di lato”, o aver paura di provare a entrare nel business della musica.

Il fatto è che il business della musica è composto da una grande classe media e ci sono innumerevoli modi per guadagnarsi da vivere. Saresti sorpreso di quanto sia facile guadagnarsi da vivere nell’industria musicale piuttosto che avere successo in un campo esterno. Tuttavia, prima di guadagnare molti soldi, devi smettere di fare domande di bassa qualità. Smetti di preoccuparti di diventare un artista affamato e inizia a immaginare tutti i diversi modi in cui puoi fare soldi come musicista.

Poiché lavori nel mondo della musica, non sei costretto a vivere da una busta paga all’altra come in un normale lavoro quotidiano. Invece, è sempre possibile guadagnare più fonti di reddito contemporaneamente. Questo rende diventare un musicista professionista una scelta di carriera molto più stabile poiché non devi dipendere da una sola fonte di reddito. Oltre agli ovvi modi in cui i musicisti cercano di fare soldi con la musica (vendendo album/download, suonando dal vivo o registrando come musicista di sessione), c’è una cosa che puoi fare in questo momento che aumenterà rapidamente le tue entrate legate alla musica:

Inizia a far crescere un’attività di insegnamento della musica. Questo produrrà immediatamente più fonti di reddito (i tuoi studenti) per te mentre lavori molto meno delle ore a tempo pieno ogni settimana.

Quando costruisci molte fonti di reddito musicale come discusso sopra, è molto possibile (e non così difficile come potresti pensare) guadagnare annualmente più di $ 100.000 nella tua carriera musicale (lo so, perché ho aiutato molti musicisti a fare esso).

Domanda n. 2 sulla carriera nella cattiva musica: come ottengo un contratto di registrazione?

Per capire perché questa non è una buona domanda da porre, rispondi a questa: “Perché qualcuno dovrebbe darti un contratto discografico?” Se pensi che sia perché scrivi buona musica… riprova. Questa non è mai una ragione sufficiente per farti firmare un contratto discografico. Nessuno investirà molte migliaia di dollari in te solo perché sai scrivere buona musica. Questo sarebbe un investimento TROPPO rischioso (tanto che non ha nemmeno senso). Immagina di aver risparmiato $ 200.000, quindi andresti in un casinò e metteresti tutto in gioco per un giro di roulette? O lo investiresti invece in qualcuno che ha dimostrato di poterti aiutare a guadagnare ancora di più (almeno a un livello inferiore)? Senza dubbio, faresti la scelta saggia e la investi in qualcuno che ti aiuterebbe a fare più soldi. Ecco come pensano le etichette discografiche. Quindi smettila di chiederti come puoi ottenere un contratto discografico e inizia a trasformarti in un “saggio investimento” che qualsiasi etichetta considererebbe immediatamente prezioso. Ciò richiede molto di più che scrivere ottima musica, suonare bene il tuo strumento o avere una pagina Facebook.

Ecco le azioni che dovresti intraprendere per trasformarti in un prezioso investimento per una casa discografica:

1. Comprendi cosa cerca l’industria musicale nei musicisti prima che inizino a lavorare con loro.

2. Lavora ogni giorno per costruire la tua carriera musicale. Le case discografiche vogliono vedere che hai un buon track record prima che inizino a lavorare con te. Più cose fai come musicista indipendente, più è probabile che guadagnerai l’interesse di una casa discografica.

3. Ottieni una formazione nell’industria musicale da un mentore di successo che ha già realizzato grandi cose nell’industria musicale e ha aiutato gli altri a firmare contratti di registrazione.

Una volta che inizi a sviluppare la tua carriera musicale da solo, diventerai un faro di luce e le case discografiche verranno a cercarti!

Domanda n. 3 sulla carriera nella cattiva musica: come posso far “ascoltare” la mia musica da Mor

Written by: Olga Visconte (Roma)

Rate it

Previous post

Video stories

Vive a New York come musicista del Grand Theatre dell’Opera

https://www.youtube.com/watch?v=tfh8ynYS7X4 Studi multipli collegano lo studio della musica al rendimento scolastico. Ma che cos'è una seria formazione musicale che sembra correlata a un enorme successo in altri campi? La connessione non è una coincidenza. Lo so perché ho chiesto. Ho posto la domanda a professionisti di alto livello nei settori della tecnologia, della finanza, dei media, tutti con vite passate serie (anche se spesso poco conosciute) come musicisti. Quasi tutti […]

today26 Marzo 2020 10


0%